Archivio

Archivio Agosto 2010

E’ vivo il fantanoir italiano

26 Agosto 2010 Commenti chiusi

Un serial killer a Chieti, o meglio nell’entroterra? Sì! Accade in un mio racconto, Sangue di luna nera, in edicola da luglio. Nella futuribile ambientazione di un dopo-catastrofe alla Blade Runner, con la Terra circondata da un bozzolo di polveri e i marrucini mischiati ai mandarini, uno strano assassinio scuote la calma del luogo. Una storia ambientata in un collinare paesino dell’Abruzzo, Atessa (CH), nel quale è nato mio padre.

Ma chi è l’assassino? E quanti sono i morti? Ad indagare, una giovane donna innamorata.

Ambientare storie in Italia e con autori italiani rende difficile piazzare un’antologia.  Dopo una lunghissima gestazione, questa idea di Gianfranco de Turris ha trovato collocazione decisamente nobile, nel Supergiallo Mondadori dell’estate 2010 uscito in luglio e ancora in edicola. Il mio racconto, Sangue di luna nera, ha la fortuna di trovarsi subito dopo quello di De Cataldo.

I commenti on-line sono stati ottimi sul blog del giallo Mondadori, e buoni i voti su Anobii, come ho detto nella presentazione che abbiamo organizzato nella libreria Mondadori di via Piave, a Roma. Sono molto affezionato a Tania Valentini e alla recensione che ha dedicato agli aspetti “culinari” della… luna nera sul suo blog “A bagnomaria“.

La mia storia è piaciuta ed avrà un seguito in linreria nel 2011, in un’altra antologia più fantascientifica. La prossima storia, che fa riferimento allo stesso mondo e soprattutto alla stesa tecnologia, è ambientato sul Pollino lucano e si chiamera “Una giornata del vetrificatore Radelchisio”. Più descrittivo, segue l’impostazione della nuova antologia, rivolta a dettagliare lo stato sociale e tecnologico più che ricercare colpi di scena.