Violino stampato

12 Marzo 2012

Come suona un violino in plastica? Pare bene. L’idea può sembrare balzana se si pensa alla tradizionale costruzione di un liuto, ma la tecnologia avanza ed oggi si può stampare in 3D un violino in pezzo unico. E’ questa l’esperienza d’ascolto fornita dallo Stradivari stampato in pic da Vito Chinellato e suonato da Sebastiano Frattini (foto a destra) ad un evento romano (qui la mia cronaca).

2.318 clic in 330 ore
Durante le 330 ore nelle quali questo post è stato in apertura, il blog ha ricevuto 2.318 visite.

Immaginavo fosse un violino elettrico da affidare a Vanessa Mae e invece era un classico modello acustico, stampato come pezzo unico. “E’ preciso e filtra le vibrazioni alte sulla mano”, mi ha detto il violinista. La grande liuteria italiana è avvisata: il segreto dell’indurimento del legno di Amati e Stradivari non ha più la rilevanza che aveva prima.

Violin Makers
Non sappiamo se i risultati della liuteria cremonese di Amato, Guarneri e Stradivari furono dovuti ai legni, alla costruzione o alla verniciatura, scrivevo nel 2007 su Il Racconto della Musica (acquista il pdf o l’audiolibro). Certo è che il professor Joseph Nagyvary, biochimico dell’università A&M del Texas, ha dedicato buona parte dei suoi studi trentennali alla verniciatura che sostiene essere l’elemento magico e di aver messo a punto un preparato molto simile a quello di Stradivari.
Per dimostrarlo, Nagyvary (qui a sinistra) si costruì un par de centinaia di violini, con preparazioni e legni diversi, misurando i risultati elettroacustici e confrontandoli con i suoni di uno Stradivari ben conservato. Nagyvary è un artigiano tecnologico, come diremmo oggi un maker.
Due anni dopo, mentre scrivevo Preistoria robotica descrivevo la stampa 3D come soluzione in arrivo, ma certo non avrei mai pensato di vedere un violino. La differenza tra magia e tecnologia, scriveva Arthur C. Clarke, può essere indistinguibile.

T’interessa la stampa di oggetti o più in generale l’artigianato anche tecnologico? Leggi anche il post sui Crimini in 3D. Ho organizzato il primo Rep Day di Roma, che si ripeterà il prossimo settembre. Segui la rivoluzione dei makers: stiamo preparando specifiche manifestazioni a Roma e in altre città.

Aggiornamento: l’archetto è in legno e le corse sono tradizionali (ascoltando Radio3 Scienza del 14 marzo)

Al momento di pubblicare questo post, il contatore segnala 122.289 visite

I commenti sono chiusi.