Archivio

Archivio Novembre 2012

Instàllati nel futuro: partecipa alla rivoluzione Makers!

16 Novembre 2012 Commenti chiusi

Regalati mezza giornata di aggiornamento alla Makers University di Roma: modellazione, acquisizione, preparazione, stampa, assemblaggio e robotica per gli artigiani digitali (20 novembre).
Makers University propone per il secondo anno un evento gratuito a Roma dedicato alla fabbrica in casa e alla sua fisica. Quest’anno l’evento si tiene al Cowo360, lo spazio coworking (altro fenomeno da seguire) vicino a Stazione Tiburtina.
Come già nel 2011, quando siamo stati i primi in Italia, vi attendono i migliori esperti e consulenti italiani della Rivoluzione Makers: Alessandro Ranellucci (creatore di Slic3r e del suo modello fluidodinamico), Lorenzo Cantini (creatore delle stampanti 3D italiane Galileo e della loro meccanica), Federico Baciocchi, investigatore della realtà vista dal Kinect, Michele Calvano (formatore di MCarchitetture e Paolo Cirinei (titolare del portale Robot Domestici). Li trovate insieme il pomeriggio di martedì 20 novembre, nell’Hobbyist Day: registratevi gratuitamente.
2.751 clic in 408 ore Prosegui la lettura…

Fiumi di lettori

7 Novembre 2012 Commenti chiusi

I libri sono vecchi? Forse ancora non li conosciamo. E’ possibile sfruttare molto meglio il materiale in romanzi e saggi, come tante lezioni ci stanno insegnando: crowdfunding in primis, ma anche il corretto sfruttamento di blog e siti, di Twitter e Facebook, di Foursquare e Pinterest. Il caso eBrooks.

Lettori: rigagnoli da far diventare fiumi
Non chiamateli social media, chiamateli media ed imparate ad usarli. Non chiamateli ebook, chiamateli libri ed imparate ad usarli. L’editoria odierna già usava i media in maniera disorganica: oggi che ci sono più canali ed infiniti linguaggi la situazione è peggiorata. Piccolo o medio che sia, l’editore prova a fare in digitale quello che ha fatto finora su carta, risparmiando i costi della carta (e il relativo rischio imprenditoriale) ed ottenendo condizioni di distribuzione on-line leggermente più vantaggiose rispetto al passato. Ma non serve a molto, perché la frammentazione dell’audience è a grana fine e va assecondata per competere su un mercato vivo, anche cartaceo ma principalmente digitale.

1.283 clic in 216 ore
Prosegui la lettura…