Archivio

Post Taggati ‘film’

Asteroidi a Trieste

5 Dicembre 2012 Commenti chiusi

Bruce Willis alieno a Trieste? Non esattamente! L’anteprima nazionale di Looper, con Joseph Gordon-Levitt e Bruce Willis, apre oggi Trieste Science+Fiction, il Festival Internazionale della Fantascienza che si terrà dal 5 al 9 dicembre nei centralissimi spazi della Sala Tripcovich e della Casa del Cinema.
Filmakers indipendenti da tutto il mondo si contenderanno tre riconoscimenti: il Premio Asteroide per il miglior lungometraggio di fantascienza, il Méliès d’Argento e il Premio del pubblico.

2.807 clic in 38 ore Prosegui la lettura…

Avatar Story: con Jon Landau a Barcellona

17 Febbraio 2010 Commenti chiusi

Jon Landau, produttore di Avatar (e Titanic e altri film) era al MWF di Barcellona per presentare la sua collaborazione con Mofilm, premiata iniziativa di promozione di nuovi filmmaker per film corti.

Le prime domande sono andate agli effetti speciali: “La miglior Cgi (computergrafica) in Titanic, il 3D per Avatar, certo; ma lo script di Cameron è del 1995 e la tecnologia non c’era, abbiamo atteso ed anche indirizzato gli sviluppi”.

Prosegui la lettura…

L’immaginario di Parnassus

9 Ottobre 2009 Commenti chiusi


Ho visto in anteprima l’ultima pellicola del "Monty Python" Terry Gilliam. E’ un film sorprendente, una favola per adulti in uscita tra breve anche in Italia. Ne sono debitore alla casa automobilistica Ford, i cui eventi sociali sono seguiti da Vincenzo e Donato di Digital PR.

Il titolo italiano, "Parnassus – L’uomo che voleva ingannare il diavolo", non mi piace per niente: lo trovo fuorviante e cattivo.
[trailer]
Molto più godibile quello originale, "The imaginarium of Doctor Parnassus". Perché il messaggio mi sembra molto semplice: è l’immaginazione che ci aiuta a vivere, anche se sospesi tra la gioia d’un sogno e l’orrore d’un incubo.

Prosegui la lettura…

MoonShot, MoonWalk

7 Luglio 2009 Commenti chiusi


"Ma allora la luna puzza?" "Sì, ma questo non diciamolo!". MoonShot, il documentario per il quarantennale della prima discesa sulla Luna il 20 luglio del 1969, contiene anche queste parole (più o meno).

L’ho visto al Roma Fiction Festival, terza edizione, iniziato oggi. Il film è sostanzialmente un documentario con alcune parti che seguono la storia reale ed altre romanzate. Presente all’evento anche Buzz Aldrin, il secondo uomo ad aver posato i piedi sulla Luna. Non sapevo si chiamasse Buzz perché la sorella da piccola lo chiamava "buzzer" deformando "brother", fratello. Non sapevo neanche che Luca Barbareschi ricordasse quel giorno perché è quello in cui per la prima volta ha "fatto all’ammore. Non sapevo neanche che una cosa del genere fosse sufficiente per stare sul palco con Aldrin a raccontarla a duemila persone.

Prosegui la lettura…

Categorie:Cinema Tag: , , , , ,

Zetamovie per tutti

10 Aprile 2008 6 commenti

Siete videocineasti di genere, ovvero fantasy, fantascienza, horror, splatter, noir etc etc? Non avete tempovoglia di fare perforza le cose perbene? Allora partecipate allo Zetafestival! Avete molto tempo: la settima edizione si svolgerà a Roma ad ottobre!

Prosegui la lettura…

Jumper: una vergogna, mi sembra

5 Marzo 2008 3 commenti


Un’idea buona ma impossibile da realizzare diventa il pretesto per una metafora della condizione adolescenziale in chiave vampiresca. Si punta su un paio di attori da Star Wars (Jackson e Christiansen) ma c’è da vergognarsi.

 

Prosegui la lettura…

Leggendaria delusione

7 Febbraio 2008 3 commenti


Una volta i testi da tradurre erano molto simili se non identici a quelli del film, ma oggi non sempre è così. Mi racconta una mia amica traduttrice che non vuol essere citata, che spesso in fase di postproduzione oggi combi il montaggio non solo per sottrazione di scene ma talvolta anche reimmettendo girato inizialmente escluso.

In parte questo si dice sia capitato anche per "Io sono leggenda", l’apocalittico film liberamente tratto dal romanzo di Richard Matheson, alla sua terza proposizione cinematografica… e i testi differiscono anche di parecchio.

Prosegui la lettura…

Categorie:Senza categoria Tag: , , , ,

CortoWeb e “Ciao, Lara”: Il futuro “negli” UGC

26 Ottobre 2007 Commenti chiusi

Con colpevole ritardo segnalo il vincitore della rassegna Corto Web 7.0, il concorso online di Arcipelago sponsorizzato da FastWeb. Si tratta di "Ciao, Lara" di Ernesto Spinelli.
Presentato alla Festa del Cinema di Roma presso il Digital Party, Lara simboleggia il rapporto con la tecnologia futura, con sceneggiatura e script di Sergio Donati, Veronica Giannini e dello stesso Spinelli; interprete Christine Hassan, produttori Paolo Restuccia ed Enrico Valenzi della Scuola di scrittura creativa Omero, che ne aveva prodotti ben tre.

"Ciao, Lara" ha vinto di poco su "Bones", il pluripremiato video di Shinsaku Hidaka. Trama di Bones: "vagando in un deserto con un pesce morto in mano, uno scheletro in preda alla fame s’imbatte in un forno a microonde". Sperando che il mio amico Enrico Valenzi non se ne abbia (troppo) a male, io avevo preferito "Bones", un po’ perché preferisco l’animazione, un po’ perché del complesso di Elettra (la… robotta è desiderabile per l’uomo) ne ho le… Ram piene.

Benché si tratti di UDC, contenuti definiti dall’utente, la riflessione è che in questo caso il materiale è assolutamente professionale, anzi in svariati casi d’eccellenza.

Ma questo non è in contrasto con la reale sostanza degli UDC?

Categorie:Cinema Tag: , , ,