Archivio

Post Taggati ‘romanzo’

Gilgamesh Moderno

9 Agosto 2012 Commenti chiusi

Ferro Sette, in breve F7, è un romanzo di fantascienza tradizionale che ospita i grandi temi esistenziali: appartenenza per nascita o per scelta, vita e morte, sogno o realtà.
Mi piace descriverlo come una riscrittura del Gilgamesh, il “romanzo” sumero ben riscritto dagli accadiani babilonesi nel quale l’eroe intraprende un viaggio in tutte le terre note, compreso il regno sotterraneo, per cercare un’immortalità che non riesce a conquistare. La soluzione tecnica del rapporto tra Tobruck / Gilgamesh e Hobbes/Ziusudra è certamente interessante.
La realizzazione risente inevitabilmente della sindrome dell’opera prima: è incentrato su un descrittore eroico (ma non “eroe” nel senso di Campbell, il cui “viaggio” riecheggia in lontananza in F7) e non su un protagonista vero e proprio, per cui il cambiamento di punto di vista è diafano; non è frutto di un progetto bensì di un canovaccio, quindi i nodi sono spesso risolti localmente nel testo, senza pensare a cosa quella realtà -appena scoperta- comporterebbe nella struttura sociale e tecnologica del mondo descritto.
Questa scelta trascina la scrittura in un sistema duale tra il romanzo vero e proprio e l’invadenza d’un io narrante usato in modo piuttosto disinvolto.

1.919 clic in 240 ore
Prosegui la lettura…

Grikon!

16 Novembre 2011 Commenti chiusi

Chi ha ucciso Oomiya e Kobayashi, realizzatori della “serie maledetta” Grikon V? L’esplosione del garage di Tokyo proietta Adriano, storico italiano, in questo thriller nel Giappone d’oggi e nei meandri della Seconda guerra mondiale, tra otaku, fazioni da sempre contrapposte, ragazze travestite come personaggi degli “anime” e scoperte da Nobel nella fisica quantistica.
E che c’entrano i terribili esperimenti dell’Unità 731, sull’isola di Hashima?

(Update) Acquista su Cooper o su Amazon Prosegui la lettura…

Torturate Sorge

19 Maggio 2011 1 commento

storiasporcaLa storia sporca è cruda cronaca romana confezionata da Marco Minicangeli in un noir classico appena uscito per Controluce e disponibile al prezzo di 17 euro.
Il booktrailer è bello quasi quanto il romanzo.
Lessi questo romanzo alcuni anni fa, quando Marco lo stava scrivendo, capitolo per capitolo, e come sempre rimasi affascinato. Dico sempre che Minicangeli, dei tanti scrittori romani che conosco, è quello i cui romanzi mi attirano di più.
Marco è ben noto ai lettori di Sftech, anche se mi rendo conto ora di non aver postato che il suo Uomo(n) è poi stato pubblicato su Segretissimo. In compenso vedo che neanche lui ne parlò su Downtown, il suo blog su piattaforma Tiscali. Prosegui la lettura…

Scrivi in inglese? Amazon ti premia!

9 Febbraio 2011 Commenti chiusi

La vostra capacità di scrittura vale 20 mila dollari? Potrete saperlo partecipando al concorso degli Amazon Studios, che per tutto il 2011 cercano script e film da premiare con fruscianti biglietti verdi.

Due le necessità: saper scrivere script e scrivere in inglese.

Attratto dal sogno di Hollywood e dai fiorini, la vil moneta (una delle tre F della nostra vita), ho deciso di partecipare anch’io, forte di storie mozzafiato, esperienza da vendere e bilinguità degne di un rettiliano Visitor.

Se volete partecipare anche voi, intanto guardatevi le guidelines e soprattutto leggetevi The Alchemist Agenda, uno dei due vincitori di gennaio. Io l’ho fatto e sono rimasto basito (radice celtica: italiano se all’infinito, dialettale altrimenti):  la struttura mi pare un colabrodo! Però ha vinto e ciò non depone a favore delle mie effettive possibilità di imitarlo (nulle) né delle mie capacità di approcciare la questione (vedi parentesi precedenti).

In quanto assolutamente privo di autocritica, mi cimenterò nientemeno che in una lunga lezione sull’Amazon Contest, di come sviluppare un progetto come questo, e con l’ausilio di quali strumenti on-line (gratuiti e non). Questa nuova possibilità di vendere scrittura sarà affiancata, nei miei sproloqui, dalle consuete questioni sugli e-book e sul self-publishing, argomenti ai quali passerò non appena il 50%+1 dei presenti si sarà assopito.

Di cotal dramma, che si terrà giovedì 10 febbraio dalle 15.30 alle 17.30 circa, saranno vittime gli studenti della scuola di scrittura creativa di Alda Teodorani, che spesso (video1 e video2; altri sul mio canale Youtube) ho afflitto con le mie deliranti prolusioni. L’imperdibile evento sarà parzialmente on-line, dei di internet permettendo, grazie ad imperdibili strumenti alchemici.

Antidoti umani, romanzo di-Verso

7 Luglio 2009 Commenti chiusi

Un rovello alimentare è alla base di Antidoti Umani di Francesco Verso. Il romanzo è implicitamente connettivista nelle parole di Sandro Battisti, certamente il più attivo della corrente di fantascienza postgibsoniana. Abbiamo girato intorno alla questione a villa Celimontana, parco estivo del jazz romano la notte e di suggestioni librarie al pomeriggio.

Prosegui la lettura…

Rave di morte

24 Giugno 2009 Commenti chiusi


Fantascienza tecnologica avvincente e mozzafiato, impostata su un fantastico mondo dell’audio neuronale abitato da umani alienati, è quella di Mario Gazzola nel suo romanzo Rave di Morte appena edito da Mursia.

I miei complimenti all’editor che ha scelto il titolo, più bello rispetto a quello originale di un romanzo che lessi un paio d’anni fa grazie all’amicizia con Mario. I miei ringraziamenti "circolari" a Mario, che mi cita tra i lettori delle versioni preliminari del suo romanzo.

Prosegui la lettura…

Minicangeli alla ennesima potenza

31 Luglio 2008 Commenti chiusi


Con colpevole ritardo segnalo che tra i finalisti del premio Urania 2008 c’è anche il vostroennostro Marco Minicangeli con Uomon , nel senso di "uomo alla ennesima potenza".

 

Prosegui la lettura…

Premio Urania 2008 a Donato “Svet” Altomare

13 Luglio 2008 1 commento

Il premio Urania 2008 è stato assegnato al mio amico Donato Altomare, che verrà pubblicato nel 2009. A differenza di altre volte, non ho ancora avuto il manoscritto, quindi non posso discettarne. Però l’ho maltrattato un po’ per mail, ed ecco il resoconto.

Prosegui la lettura…

John Kennedy ucronico… e Marylin?

21 Aprile 2008 4 commenti

Ad aprile 2008 è uscito l’Urania 1533 dal titolo "Incubi per Re John", che riunisce in sé i titoli di due romanzi brevi di Pierfrancesco Prosperi, "Seppelliamo re John" (Kennedy) e "Incubo privato", più un racconto di Lino Aldan, "In attesa del cargo". Che Urania pubblichi un italiano oltre al vincitore del suo premio succede così di rado -una volta all’anno- che mi piace segnalarlo.

La biografia di Prosperi si trova qui, e di lui ricordo il lontano ed ucronico "Garibaldi a Gettysburg" oltre alla collaborazione con Fictionaire (ne parlerò più avanti).

Prosegui la lettura…

Fanta-noir: Giovanni De Matteo, Premio Urania 2006

28 Novembre 2007 Commenti chiusi

"Senza il provvidenziale aiuto di Fernando Fazzari, Perla Pugi, Leo Sorge e Alex Tonelli, il risultato sarebbe stato senz’altro diverso". Sono solo un vanaglorioso, ma queste parole di Giovanni De Matteo, vincitore del Premio Urania 2006 con il suo Sezione Pigreco2, m’inorgogliscono. Si possono interrogare i morti? L’idea in sé non è nuova, ma ne è interessante l’applicazione di Giovanni, così come lo snodo dell’indagine. Sì, perché questo è un fanta-noir.

Prosegui la lettura…